Mercoledì, 19 Giugno 2019 16:00

OCCHIO AL CALDO

Con l'estate è arrivato il caldo che, sebbene ci favorisce nella attività fisica, rappresenta anche un'insidia se non sappiamo gestirci in funzione alla temperatura del nostro corpo. Allora ci sembra opportuno ricordare alcuni semplici accorgimenti che, anche se posson sembrare banali, sono utilissimi per non correre rischi per la nostra salute. Innanzitutto l'IDRATAZIONE, siamo consapevoli che oltre al consumo idrico metabolico il nostro corpo si raffredda producendo sudore (contrariamente ai cani e gatti che si raffreddano con la lingua). Questa quantità di acqua (ed alcuni sali) va ripristinata sempre cercando di non alterare un delicatissmimo meccanismo corporeo. Meglio allora abbondare con l'assunzione di acqua ( veramente esenziale più degli integratori) bevendo anche quando non sentiamo lo stimolo della sete. Se possibile evitare le ore più calde ed i percorsi esposti al sole. Ogni tanto sarà anche utile rinfrescarci la testa ed i polsi e bagnare un poco la maglietta che per effetto dell'aria ci farà da "refrigeratore". Cerchiamo di fermarci alle fontanelle che incontriamo per cambiare l'acqua ed evere sempre la borraccia fresca. Per il rientro, se in discesa, sarà utile portare una maglietta asciutta da cambiarci. Gli occhiali, indispensabili per proteggerci dagli insetti, saranno anche esenziali per proteggerci dalla luce e non ci farà asciugare gli occhi. Sopratutto sarebbe consigliabile uscire in compagnia perchè un malore da caldo può verificarsi e se siamo assistiti può essere superato facilmente. Occhio anche alla frequenza cardiaca che, nelle salitone, può indicarci un ritmo troppo impegnativo sia muscolarmente che per la temperatura elevata. Insomma ragazzi, prudenza, usare la testa prima delle gambe...

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.